India: Modi crea il Ministero dello Yoga, ma non a tutti piace

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2014 17:02 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2014 17:03
India: il premier Modi crea il Ministero dello Yoga

India: il premier Modi crea il Ministero dello Yoga

NEW DELHI – Nell’ultimo rimpasto di governo indiano è comparsa un’inedita figura: il ministro dello Yoga. E’ la prima volta che l’antica scienza indiana della salute occupa una posizione ministeriale indipendente da quella della Sanità pubblica.

La decisione riflette il desiderio del premier conservatore Narendra Modi di promuovere e diffondere a livello nazionale lo yoga, l’ayurveda e le altre pratiche terapeutiche tradizionali.

A capo del dicastero è stato nominato Sripad Yesso Naik, che prima era al Turismo e che ora ha la competenza del dipartimento chiamato Ayush, acronimo per Ayurveda, Yoga, Naturopatia, Unani, Siddha (una specie di yoga) e omeopatia.

Il premier Modi, vegetariano e assiduo praticante dello yoga, aveva elogiato le virtù dell’antica medicina ayurvedica e auspicato che “possa acquisire una fama mondiale come è successo per lo yoga”.

Ma non tutti hanno gradito la novità: l’opposizione infatti ha notato che Modi sta insistendo su valori patriottici e nazionalistici e, soprattutto, un certo “revanscismo” indù.