Cronaca Mondo

India, scontri indipendenti-polizia in Kashmir: 3 morti

Nuovi gravi incidenti sono scoppiati oggi nello Stato indiano del Jammu e Kashmir fra dimostranti indipendentisti e polizia che ha aperto il fuoco con un saldo di tre morti, fra cui un ragazzo di 14 anni, e 50 feriti.

Nella foga della protesta, aggiunge l’agenzia, i manifestanti hanno saccheggiato la stazione ferroviaria di Sopore e appiccato fuoco a un commissariato di polizia nel distretto di Baramulla. Fonti della polizia hanno confermato che due delle vittime sono il risultato di una sparatoria avvenuta mentre centinaia di persone stavano mettendo fuori uso la linea ferroviaria, mentre l’adolescente è morto per un proiettile sparato da un agente che difendeva il commissariato di Pattan.

Violenti scontri sono continuati per tutto il pomeriggio fino a sera inoltrata in vari quartieri della città capoluogo Shrinagar. La situazione è particolarmente precaria nel distretto di Baramulla e nella stessa Srinagar, dove le autorità  hanno annunciato l’imposizione di un coprifuoco a tempo indeterminato. Nelle ultime settimane ripetutamente si sono registrati incidenti nel Kashmir, con numerose vittime ed il fermo intervento delle forze dell’ordine.

To Top