Cronaca Mondo

India, bloccati dal maltempo duecento turisti italiani

Sono circa 200 gli italiani che si trovano a Leh, contattati dall’Unità di crisi e in buona salute. Lo apprende l’Ansa da fonti della Farnesina interpellate sulla situazione dei connazionali in vacanza nella regione indiana del Ladakh, colpita dalle inondazioni dei giorni scorsi. L’unità di Crisi è in costante contatto con l’Ambasciata a New Delhi che continua a fornire assistenza a tutti i connazionali che si trovano nella zona.

I due gruppi di turisti italiani non possono muoversi perché le strade sono rimaste bloccate in seguito alle violente alluvioni. Un primo gruppo, di una ventina di persone, sarebbe rimasto impantanato nel monastero di Lamayuru, mentre un secondo gruppo di turisti stranieri, tra i quali un’italiana, si trova in una zona di montagna da dove è ormai impossibile spostarsi, tanto che probabilmente sarà necessario un ponte aereo per riportarli a Leh.

Ci sarebbero poi, sempre secondo fonti locali, alcuni italiani che le autorità non sarebbero ancora riusciti a contattare, anche a causa delle difficolta’ nelle comunicazioni: nella zona di Leh sono infatti saltati oltre ai collegamenti stradali anche quelli telefonici.

To Top