India: morso da serpente otto volte in un mese, sempre lo stesso. Nemmeno l’incantatore spezza la persecuzione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Febbraio 2021 12:38 | Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2021 13:21
India, morso da serpente

India, morso da serpente 8 volte in un mese (Ansa)

India: morso da serpente otto volte in un mese, sempre lo stesso. Una vera persecuzione (non fosse un essere strisciante, un vero stalker). 

Uttar Pradesh, nord dell’India, villaggio di Rampur. Un ragazzo di diciassette anni deve aver urtato in qualche modo la suscettibilità di un serpente.

India: morso da serpente otto volte in un mese, sempre lo stesso

Yashraj Mishra, questo il suo nome, è la vittima preferita, il nemico familiare, il caro nemico. Yashraj è stato morso otto volte. Sempre dallo stesso serpente, sempre nello stesso punto.

Non è bastato allontanarsi nel villaggio dei nonni: il serpente lo ha seguito anche lì, al terzo morso. Un incubo, una persecuzione. 

Nemmeno l’incantatore spezza l’incantesimo, al massimo può offrire i suoi servigi per la cura dei morsi. Non è mortalmente velenoso, il serpente. Di sicuro è ostinato. Yashraj vede per fortuna anche il medico.

Ma senza abbandonare del tutto l’antica pratica incantatrice. Perché, in India i morsi di serpente sono una causa di morte da tenere sotto sorveglianza.

In 20 anni 1,2 milioni di persone morse da serpente

Circa 1,2 milioni di persone sono morte in India negli ultimi 20 anni a causa di morsi di serpente.In media, in India le probabilità di morire a causa del morso di un serpente prima di avere compiuto 70 anni sono una su 250, ma in alcune aree del Paese si avvicinano a una su 100. 

Tra i serpenti più letali gli esperti hanno individuato le cosiddette vipere di Russell, i bungari ed i cobra, che hanno provocato la stragrande maggioranza dei decessi mentre la parte restante è stata attribuita ad almeno 12 altre specie di serpenti.

Lo studio ha evidenziato inoltre che tra il 2001 e il 2014 circa il 70% dei decessi è avvenuto in otto Stati: Bihar, Jharkhand, Madhya Pradesh, Odisha, Uttar Pradesh, Andhra Pradesh (incluso il nuovo Stato di Telangana) Rajasthan e Gujarat.