Cronaca Mondo

Nube tossica a Mumbai, sessanta intossicati

Tre persone sarebbero morte e una sessantina sono state intossicate stamattina in una fuoriuscita di un gas velenoso dal porto di Mumbai. Lo riferiscono i media indiani. L’incidente è  avvenuto nell’area di Haji Badar, nel sud della metropoli. Una quantità non precisata di gas cloro è uscita da un’autobotte parcheggiata vicino a una scuola. Per precauzione le autorità hanno sgomberato l’intera area.

Tra le persone ricoverate all’ospedale per intossicazione chimica, secondo quanto riportano i media, ci sono 14 studenti del Lal Bahadur Shastri College, oltre ad alcuni vigili del fuoco accorsi sul posto. Sette pazienti si trovano in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale JJ.

Il ”Times of India” riferisce di tre vittime tra le persone entrate in contatto con il gas cloro, che può essere anche mortale in caso di alta concentrazione. L’agenzia di stampa Pti e il canale televisivo Cnn-Ibn, tuttavia, riportano solo di feriti.

L’incidente è avvenuto prima dell’alba. Per cause ancora da accertare, il gas è fuoriuscito da bombole di gas abbandonate in un’area di competenza del porto di Mumbai. I vigili del fuoco sono intervenuti per contenere la perdita. Per precauzione circa 400 residenti sono stati allontanati dalle case.

To Top