India: nuovi sviluppi nel processo ai due italiani accusati di omicidio

Pubblicato il 19 Gennaio 2011 20:11 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2011 20:11

Nuovi sviluppi nel processo in India a Tomaso Bruno e Elisabetta Boncompagni, i due giovani di Albenga e di Torino accusati di aver ucciso in un albergo a Varanasi il compagno di viaggio Francesco Montis.

I legali difensori dei due imputati hanno riferito ai genitori di Bruno di avere praticamente smantellato il rapporto post mortem e di avere messo in seria difficoltà il dottor R.K. Singh, che nel corso della sua ultima testimonianza sarebbe caduto più volte in contraddizione.

Altro fatto di rilievo, sempre secondo quanto riferito dai legali dei due imputati, è che l’ultima udienza si è svolta in lingua inglese. ”Non ne sappiamo le ragioni, ma finalmente Tomaso ed Elisabetta hanno potuto capire senza aspettare la traduzione degli avvocati”, ha sottolineato Marina Maurizio, la madre di Tomaso.