India: la giovane indiana stuprata e bruciata viva aveva 12 anni, non 16

Pubblicato il 3 gennaio 2014 9:00 | Ultimo aggiornamento: 3 gennaio 2014 10:13
I congiunti della ragazza stuprata e bruciata viva

I congiunti della ragazza stuprata e bruciata viva

INDIA, NEW DELHI – La giovane indiana stuprata per due volte da un gruppo di giovani nei pressi di Calcutta e poi bruciata viva aveva 12 anni, secondo quando rivela oggi il quotidiano The Hindustan Times, e non 16 come riportato giovedì sempre dai media. Il giornale sostiene che la scuola dello Stato settentrionale del Bihar ha registrato come sua data di nascita il 5 febbraio 2001.

La notizia, confermata dalle autorità scolastiche, contraddice quanto scritto giovedì dalla stampa indiana che ha anche rivelato che la ragazza era incinta quando è morta tre giorni fa per le gravi ustioni causate da due complici dei suoi stupratori, secondo la denuncia del padre.

La certificazione dell’età è spesso un problema in India, in quanto molte nascite non sono registrate, soprattutto negli stati più arretrati come il Bihar. Il padre, un tassista, si era trasferito con la famiglia in una città a 40 km da Calcutta solo da 5 mesi per permettere alla figlia di frequentare scuole migliori.

La ragazza era stata stuprata da sei giovani il 25 ottobre una prima volta e poi il giorno dopo dallo stesso branco, quando con il padre si era recata dalla polizia a denunciare il crimine. Il terribile fatto ha sollevato dimostrazioni e marce di protesta a Calcutta.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other