India, stuprata dai compagni di scuola resta incinta. Lo racconta ai prof, ma loro la costringono ad abortire

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 settembre 2018 13:04 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2018 13:06
India, stuprata dai compagni di scuola resta incinta e racconta tutto ai prof. Ma loro la costringono ad abortire

India, stuprata dai compagni di scuola resta incinta e racconta tutto ai prof. Ma loro la costringono ad abortire

NEW DELDHI – Viene violentata dai compagni di scuola, lo racconta ai prof ma loro, anziché denunciare gli stupratori, cercano di farla abortire. E’ la storia che arriva da un collegio di Dehradun, capitale dello Stato federato indiano dell’Uttarakhand.

La giovane, di 16 anni, è stata violentata da un gruppo di compagni di scuola in una classe dell’istituto. Il gruppetto, quattro ragazzi di 17 anni, l’ha attirata in un magazzino con la scusa di organizzare insieme i preparativi per un evento scolastico in vista delle celebrazioni del Giorno dell’Indipendenza. Qui, però, è avvenuto lo stupro.

Poco dopo la ragazza ha scoperto di essere rimasta incinta, e ha quindi deciso di raccontare l’accaduto ad alcuni insegnanti. Ma questi anziché aiutarla le hanno imposto il silenzio, dicendole di non raccontare nulla ai genitori, e poi hanno cercato di farla abortire di nascosto, per evitare che la scuola venisse screditata.

La giovane però è stata male in seguito ai prodotti che le erano stati somministrati per provocare l’aborto. La sorella l’ha accompagnata in ospedale e lì è emersa la verità. I membri dello staff scolastico sono stati arrestati dalla polizia. “Entro il 16 agosto, le autorità scolastiche erano state informate dello stupro, ma hanno incolpato la ragazza iniziando a minacciarla” hanno spiegato gli inquirenti.