India. Tensione con Pakistan, pronti a rispondere con forza ad attacchi

Pubblicato il 16 luglio 2015 18:27 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2015 18:27
Truppe indiane in Kashmir

Truppe indiane in Kashmir

INDIA, NEW DELHI – L’India “rimane impegnata a promuovere la pace sui confini” con il Pakistan ma “in caso di provocazione è pronta a rispondere al fuoco con forza e determinazione”. Lo ha detto il segretario agli Esteri indiano S. Jaishankar a proposito degli incidenti sul fronte militarizzato del Kashmir.

Da mercoledi è salita la tensione tra i due Paesi in seguito a scontri tra gli eserciti che hanno causato la morte di cinque civili (una donna indiana e quattro pachistani) e anche per un “drone spia” che secondo Islamabad avrebbe violato il proprio spazio aereo.

Parlando a una conferenza stampa a New Delhi, Jaishankar ha lanciato un forte avvertimento a Islamabad. Ribadendo la volontà di continuare i negoziati di pace, ha detto che “dipende dal comportamento del Pakistan. Non ci sono dubbi che risponderemo con la forza a ogni attacco armato non provocato”.

Giovedi l’India ha rivolto una protesta attraverso i suoi canali diplomatici a Islamabad per la violazione del cessate il fuoco. Nello stesso tempo il Pakistan ha protestato per il ‘drone spia’.

A questo proposito, Jaishankar ha negato che il velivolo telecomandato sia di fabbricazione indiana sulla base di fotografie diffuse dopo che è stato intercettato e abbattuto dalle forze pachistane. “Non è un drone in dotazione all’esercito indiano – ha detto – ma sembra uno strumento di fabbricazione cinese che si trova facilmente in commercio”.

Lo scambio di accuse giunge ad appena sei giorni da un incontro distensivo tra il premier indiano Narendra Modi e il pachistano Nawaz Sharif a margine di un summit internazionale che si è tenuto a Ufa, in Russia. I due leader si sono impegnati a far ripartire il dialogo che era bloccato da un anno sempre a causa della contesa sul Kashmir.

La nuova crisi coincide con una visita, prevista domani, di Modi nella città di Jammu, capoluogo invernale dello stato di Jammu e Kashmir, in cui dovrebbe essere annunciato un mega piano di sviluppo della regione himalayana.