India, torna a crescere il “popolo” delle tigri: +12% rispetto al 2006

Pubblicato il 28 Marzo 2011 11:19 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2011 11:29

NEW DELHI – Buone notizie per le tigri indiane sono venute oggi dai risultati di un censimento realizzato in tutta l’India nel 2010, ed in base al quale il numero medio dei felini presenti nelle riserve del paese è stato fissato a 1.706, in crescita del 12% rispetto ad una indagine equivalente effettuata nel 2006, che aveva localizzato 1.411 animali.

I risultati del censimento sono stati presentati dal ministro dell’Ambiente indiano, Jairam Ramesh, all’apertura a New Delhi di una Conferenza internazionale sulle tigri che si concluderà mercoledì.

Il raffronto fra i due censimenti, ha precisato il ministro, è stato fatto senza tenere conto della riserva di Sundarbans (70 tigri) non computata nel 2006. E’ la prima volta da anni che si annuncia in India una inversione di tendenza nella diminuzione della popolazione delle tigri che erano circa 40.000 al momento dell’indipendenza indiana nel 1947, ed ancora 3.700 nel 2002.