Indiana, donna denuncia Chiesa: “Fatemi fare la tomba-divano per mio marito”

di Gianluca Pace
Pubblicato il 11 Marzo 2013 13:13 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2013 13:14
Indiana, donna denuncia Chiesa: "Fatemi fare la toma-divano per mio marito"

Indiana, donna denuncia Chiesa: “Fatemi fare la toma-divano per mio marito”

ROMA – Una donna,  Shannon Carr, ha denunciato la Chiesa di St. Joseph Catholic Church in North Vernon, Indiana, e il reverendo Jonathan Meyer. Motivo? Shannon voleva costruire una tomba a forma di divano al marito defunto Jason Carr, amante del divano e della Nascar. Il reverendo però si è rifiutato di accettare la tomba a forma di divano definendola una idea “troppo laica per un cimitero con oltre 100 anni di storia”.

La lapide a forma di divano, con costo intorno a 10mila dollari, sarebbe stata il giusto tributo per Jason Carr che amava, e non poco, guardare le gare di Nascar dal suo divano. La tomba avrebbe avuto anche i colori e il Logo della Nascar.

“Abbiamo fornito i riti funebri alla famiglia – si è giustificato il reverendo Jonathan Meyer – Abbiamo preparato un pasto funebre e  offerto ai membri della famiglia una consulenza individuale. Siamo stati con loro per tutta la strada. Avevamo detto a Shannon di non andare avanti con l’acquisto del monumento, ma è andata avanti lo stesso. Non pensiamo – conclude Meyer – che un divano di granito sia un monumento adeguato nel nostro cimitero storico.”