Indonesia, uccide la figlia di due mesi lanciandola dalla macchina in corsa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 novembre 2018 15:51 | Ultimo aggiornamento: 24 novembre 2018 19:33
Indonesia, uccide la figlia di due mesi lanciandola dalla macchina in corsa

Indonesia, uccide la figlia di due mesi lanciandola dalla macchina in corsa

DENPASAR, INDONESIA – Lancia la bambina dall’auto in corsa. Poi, dopo qualche metro, si lancia anche lei tentando il suicidio. La donna, la californiana Nicole Stasio, 32 anni, è riuscita a salvarsi. Invece la sua bambina, di appena due mesi, purtroppo non ce l’ha fatta. Tutto è successo a Bali, Indonesia, dove la trentaduenne da qualche mese aveva scelto di vivere. La donna, secondo le prime ricostruzioni, soffre di depressione post-partum, motivo per cui i medici hanno deciso di non dirle ancora nulla della morte della sua bambina. 

Secondo le prime informazioni raccolte dalla polizia locale la donna è arrivata in Indonesia con i genitori nel luglio scorso. Dopo pochi giorni i genitori sono rientrati in California mentre Nicole ha deciso di portare a termine la gravidanza e partorire proprio a Bali, in Indonesia. Del padre della bambina non si conosce nulla. E non si conosce nulla neanche del motivo che ha portato Nicole a scegliere di restare in Indonesia da sola. Evidentemente la scelta di allontanarsi non l’ha aiutata a superare la sua forte depressione. Comunque sono tanti i punti da chiarire di questa vicenda drammatica e triste.