Influenza “A”/ Dagli Usa pronto un vaccino sperimentale

Pubblicato il 6 maggio 2009 16:21 | Ultimo aggiornamento: 6 maggio 2009 16:24

Il vaccino contro l’influenza suina potrebbe venire dalla semplice “cottura” di milioni di virus. La notizia viene proprio dagli Usa e in particolare dalla contea di Westchester, dove il celebre immunologo Doris Bucher sembra aver avuto una buona intuizione per fronteggiare l’emergenza: la sperimentazione nasce da una collaborazione con i ricercatori del Centre for Disease Control and Prevention che giorni fa hanno inviato al prof. Bucher un campione della nuova tipologia di virus influenzale A(H1N1).

Per questo l’immunologo, docente di microbiologia e immunologia del New York Medical College, ha deciso di mettere a disposizione i suoi quarant’anni di ricerca sulle malattie influenzali dando vita a uno stock di “semi”: questo stadio consente al virus di svilupparsi rapidamente nelle uova. In questo modo le compagnie farmaceutiche potranno facilmente creare centinaia di milioni di dosi di vaccino. Tutti passaggi fondamentali per la creazione di un qualunque vaccino anti-influenzale.

Le autorità sanitarie federali non hanno ancora deciso se richiedere un vaccino per l’influenza suina, ma hanno fatto sapere che è importante tenersi pronti per una produzione in serie di milioni di dosi.

Alessandro Marchetti
Scuola Superiore di Giornalismo Luiss