Influenza / Seicento milioni di dosi di vaccino e utili da capogiro per Big Pharma

Pubblicato il 22 Luglio 2009 13:20 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2009 13:21

Big Pharma, il gruppo farmaceutico incaricato di predisporre il vaccino contro l’influenza H1N1, realizzerà utili da capogiro. Un business da 10 miliardi di dollari anche se una dose costerà al pubblico solo una decina di euro.

La J.P.Morgan, una delle maggiori banche di investimento a livello mondiale, ha calcolato che i governi dei vari paesi abbiano già prenotato presso le 3-4 aziende in grado poi di produrre il vaccino su larga scala  per contrastare il rischio di pandemia, almeno 600 milioni di dosi, per un controvalore di 3 miliardi di euro, pari a circa 4,3 miliardi di dollari. Ma è già previsto che gli ordinativi aumenteranno ancora ed in misura consistente : prevedibilmente altre 350 milioni di dosi di antidoto. Una misura considerata prudenziale a fronte di una popolazione mandiale di 7 miliardi di persone.