Influenza suina: 10mila chiamate al numero verde “1500”

Pubblicato il 29 aprile 2009 19:40 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2009 10:51

In Italia al momento non sono stati segnalati casi confermati di nuova influenza umana A/H1N1. Lo si legge in una nota del ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali. A livello internazionale – continua – i casi confermati di nuova influenza A/H1N1 secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanita’ (OMS) sono: Messico: 26 casi confermati e 7 decessi (oltre mille casi sospetti segnalati e 49 decessi); Stati Uniti: 64 casi confermati (45 a New York, 10 in California, 6 in Texas, 2 in Kansas e 1 in Ohio) e non e’ stato segnalato alcun decesso; Canada: 6 casi confermati e nessun decesso Spagna: 2 casi confermati e nessun decesso Regno Unito: 2 casi confermati e nessun decesso Israele: 2 casi confermati e nessun decesso Nuova Zelanda: 3 casi confermati e nessun decesso Per quanto riguarda il numero verde di pubblica utilita’ “1500”, il ministero fa sapere che da ieri, giorno della sua attivazione, alle 18 di oggi aprile sono oltre 10.000 chiamate di cittadini che hanno chiesto informazioni e aggiornamenti in merito alla nuova influenza umana A/H1N1. Data la grande mole di richieste il ministero sta provvedendo a potenziare gia’ dai prossimi giorni il servizio. Attualmente presso il call center “1500” prestano servizio 20 medici, in turnazione, e sono attive 12 postazioni. In particolare le domande piu’ frequenti sono relative a sicurezza nel consumo di carne suina – comportamenti da adottare nei casi di parenti o amici, etc che rientrano in Italia provenienti dalle zone a rischio – opportunita’ di rimandare viaggi gia’ prenotati, soprattutto verso il Messico – rischi derivanti da una eventuale permanenza in aeroporto e necessita’ di indossare mascherine – corretto comportamento da tenere in caso di manifestazione di sintomi influenzali e farmaci da assumere.