Influenza suina alla Casa Bianca/ Obama attento, il pericolo può arrivare da dentro! Membro staff contagiato

Pubblicato il 2 maggio 2009 0:51 | Ultimo aggiornamento: 2 maggio 2009 1:03

La febbre suina (virus H1N1) continua a colpire ed Obama si è più volte detto “molto preoccupato” e “attento ad ogni possibile sviluppo”. Il presidente, però, non si sarebbe mai aspettato di avere il virus praticamente in casa, alla Casa Bianca, e che solo per fortunate circostanze questo non ha infettato lui e tutti gli inquilini.

Obama, infatti, in Messico c’è stato (recentemente) e, come in ogni viaggio, aveva mandato alcuni agenti della sicurezza sul posto qualche giorno prima del suo arrivo. Uno dei funzionari però, è tornato a casa carico di batteri e, sebbene sia risultato negativo ai test (per il molto tempo trascorso dal contagio), ha infettatoWas2310034 tre membri della sua famiglia.

La grande paura. Robert Gibbs, portavoce di Obama, si è subito affrettato a smentire “qualsiasi contatto tra l’infetto ed il presidente” affermando che «la salute di Obama non è mai stata in pericolo».

Chissà cosa sarebbe successo se Obama si fosse distratto, invece di essere “attento ad ogni possibile sviluppo”… sarebbe stato peggio del più elaborato piano di Al-Qaeda! Così sulla vicenda ha scherzato il sito americano Gawker.com, che ha anche fotoshoppato una foto del presidente, imponendogli la mascherina che in questi giorni va tanto di moda nel mondo.