“Ingooglabile”: il neologismo che Google odia

di Gianluca Pace
Pubblicato il 28 Marzo 2013 14:06 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2013 14:06
ingooglabile

Ogooglebar, in italiano ingooglabile

STOCCOLMA – Googlare o non googlare? Googlabile o ingooglabile? No, non è una partita di Ruzzle. Svezia, anno 2013. Google ha richiesto allo Språkrådets, istituto ufficiale svedese dei neologismi che il termine “ingooglabile”sia cancellato per sempre dal vocabolario. Non gli altri, Googlabile o Googlare vanno bene. No ingooglabile. Perché? Basta capire il significato.

Ingooglabile è tutto ciò che non è possibile trovare con una ricerca dal motore di ricerca di Google. Quindi, se non si trova su Google adesso si dice Ingooglabile. Domani non si sa visto che Google vuole che tutto ciò che non sia dentro Google allora è meglio non chiamarlo o che non esista. Quindi al bando la parola Ingooglabile, che poi in svedese sarebbe ogooglebar.

Språkrådets si è però opposta a Google. Il linguaggio non è marketing e non può certo essere controllato da Google o da qualsiasi azienda. Almeno a parole visto che alla fine l’istituto svedese alla fine per evitare qualsiasi scontro con gli avvocati di Google ha preferito ritirare il termine dalla lista dei neologismi. Se non c’è su Google non esiste. E’ ufficiale.