Mo. Israeliani intercettano nave con missili capaci di colpire Tel Aviv da Gaza

Pubblicato il 5 marzo 2014 15:11 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2014 15:11
Missili M-302

Missili M-302

ISRAELE,  TEL AVIV  –  La nave Klos-C che è stata intercettata  mercoledi  nel mar Rosso dalla marina militare israeliana mentre trasportava un carico di armi inclusi decine di missili M-302 con i quali da Gaza si sarebbe potuto colpire gran parte del territorio di Israele, Gerusalemme e Tel Aviv incluse, dove risiedono milioni di persone. Lo sostiene il portavoce militare israeliano.

Il tragitto del carico, afferma Israele, e’ iniziato mesi fa in Siria. I missili sono stati allora trasportati in volo da Damasco verso Teheran e in seguito caricati sulla nave Klos-C, che batte bandiera panamense, nel porto di Bandar Abbas. Di la’ la nave ha toccato il porto iracheno di Umm Qasr, dove ha prelevato un carico di cemento ”nel tentativo – secondo Israele – di mimetizzare” il vero carattere del trasporto.

La Klos-C si e’ quindi diretta verso Port Sudan da dove i missili – secondo Israele – dovevano essere trasferiti nel Sinai e di la’ a Gaza. La intercettazione della nave e’ stata condotta – sotto la supervisione in tempo reale del ministro della difesa Moshe Yaalon e del Capo di stato maggiore generale Beny Gantz – di fronte alla costa del Sudan dalla unita’ di elite della marina militare israeliana Shayetet-13, a oltre 1500 chilometri dal territorio israeliano.

L’ operazione ricorda la intercettazione nel Mar Rosso nel gennaio 2002 della Karine-A che trasportava 50 tonnellate di armi inoltrate dall’Iran ai palestinesi dei Territori allora impegnati nell’intifada. La Klos-C, ormai sotto controllo israeliano, si sta dirigendo adesso verso Eilat (Mar Rosso) dove dovrebbe giungere fra tre giorni.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other