Invia oltre 65mila messaggi dopo il primo appuntamento: “Sono la nuova Hitler”. Arrestata per stalking

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 maggio 2018 16:31 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2018 16:31
 Jacqueline Ades

Jacqueline Ades

PHOENIX, ARIZONA – Dopo il primo appuntamento gli invia 65mila messaggi [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,Ladyblitz – Apps on Google Play]. E lei, Jacqueline Ades, 31 anni, viene accusata e arrestata per stalking. “Mi sentivo come se avessi incontrato l’anima gemella – ha poi raccontato Jacqueline Ades in una intervista dal carcere – volevo fare tutto con lui, ho pensato che ci saremo sposati e saremo vissuti felici”.

La donna però è diventata subito ossessiva e nei messaggi è arrivata a definirsi anche come la “nuova Hitler” e che voleva fare il bagno nel sangue dello sfortunato perseguitato.

Ades si è giustificata dicendo che pensava che dando tanto amore, dimostrandoglielo attravero i messaggi, avrebbe ottenuto in cambio l’interesse che desiderava.

I due si sono conosciuti su internet, si sono iniziati a sentire e poi sono usciti insieme una volta. Da quel momento la donna ha perso il controllo: mandava fino a 500 messaggi al giorno, lo seguiva, lo spiava, rendendogli la vita impossibile. Dopo l’arresto la donna non si è data per vinta e ha continuato a sostenere di amarlo e che smetterà di perseguitarlo solo per amor suo.