Ior, il direttore Cipriani: “;Né conti segreti, né politici: noi onesti con Gotti Tedeschi”

Pubblicato il 10 Giugno 2012 14:15 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2012 14:18

CITTA' DEL VATICANO – ''Le domande le fanno sempre in Italia, ma qui ci sono le risposte, e conti cifrati e conti di politici non ci sono''. E' quanto afferma al Corriere della Sera il direttore dello Ior, Paolo Cipriani, che su Ettore Gotti Tedeschi, ex presidente dell'istituto vaticano, aggiunge: ''Noi abbiamo voluto fin dall'inizio fargli capire e vedere, ma anche quando gli abbiamo portato tutti i tabulati, chiedendogli di guardare, di farci domande, di fare chiarezza, Gotti non ha mai voluto neanche visionarli. Ma ripeteva lo stesso ''non voglio sapere, meglio non sapere'' ''.

Cipriani afferma quindi che ''non ci sono conti cifrati, ne' ci potrebbero essere''. Alla domanda se ci siano conti di politici italiani, replica: ''No, gli italiani (non religiosi) come persone fisiche sono solo i dipendenti o i pensionati della Santa Sede''. Luigi Bisignani? ''Non ha un conto qui ne' lui ne' la moglie'', l'ex capo del Sismi Pollari? ''Nemmeno''.