Iran, aereo cargo si schianta contro il muro dell’aeroporto. Almeno sette morti

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 gennaio 2019 8:11 | Ultimo aggiornamento: 14 gennaio 2019 9:40
Iran, aereo cargo si schianta contro il muro dell'aeroporto: 10 persone a bordo

Iran, aereo cargo si schianta contro il muro dell’aeroporto: 10 persone a bordo (Foto da Twitter)

TEHERAN  –  Incidente aereo vicino a Karaj, in Iran, alle porte della capitale Teheran. Un Boeing 707 dell’esercito iraniano con a bordo 16 persone si è schiantato contro il muro di cinta dell’aeroporto di Fath. 

A quanto spiegato dal capo del dipartimento delle emergenze, Pirhossein Kolivand, il pilota è atterrato nell’aeroporto sbagliato durante una violenta tempesta e ha perso il controllo del velivolo, sfondando il muro dello scalo e finendo contro i palazzi di un complesso residenziale. L’aereo ha quindi preso fuoco. Il timore è che lo schianto abbia provocato vittime anche tra i residenti del complesso, visto che alcune case sono state distrutte dal velivolo: sono in corso accertamenti.

Le squadre di soccorso hanno dovuto cercare le vittime in mezzo alla fusoliera distrutta. Finora sono stati recuperati sette corpi. L’agenzia di stampa Fars, considerata vicina ai militari, ha reso noto che si è salvato solo il meccanico. Secondo l’agenzia Tasnim il cargo militare trasportava carne da Biskek, la capitale kirghiza.

Il velivolo era partito da Bishkek, la capitale del Kirghizistan, ed era diretto all’aeroporto di Payam, una città a sudovest di Karaj, a circa 35 chilometri da Tehran, nella provincia di Alborz. Non risulta ancora chiaro a chi fosse riconducibile l’aereo: secondo quanto dichiarato alla tv di stato da una portavoce dell’aviazione civile iraniana appartiene al Kirghizistan, mentre una portavoce dell’aeroporto di Biskek-Manas ha dichiarato che il Boeing è della compagnia iraniana Payam Air.

Nel 2011 un Boeing 727 partito dalla capitale iraniana si schiantò uccidendo 77 persone. 

La flotta dell’aeronautica militare iraniana è obsoleta. A causa delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti l’Iran non può acquistare regolarmente aerei nuovi né i pezzi di ricambio, ed è costretto a procurarseli al mercato nero, fatto che certe volte influisce sulla qualità dei pezzi.