Iran, l’avvocato Sotudeh condannata a 11 anni. Difese la Nobel Shirin Ebadi

Pubblicato il 10 Gennaio 2011 8:20 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2011 9:37

Nasrin Sotudeh

E’ stata condannata a 11 anni di carcere l’avvocato iraniano per i diritti umani Nasrin Sotudeh. Lo annuncia il marito della donna, precisando che l’avvocato è stata anche condannata a 20 anni di interdizione dalle proprie attività. Sotudeh era stata arrestata il 4 settembre 2010 con l’accusa di propaganda contro lo Stato e di aver agito contro la sicurezza nazionale.

I giudici “hanno detto ieri a mia moglie che è stata condannata a 11 anni di carcere, a 20 di interdizione dalla professione di avvocato, e al divieto di lasciare il Paese”, ha detto il marito della donna, Reza Khandan.

L’avvocato, arrestata lo scorso 20 settembre, è stata riconosciuta “colpevole di azioni contro il regime e di appartenere al centro dei difensori dei diritti dell’uomo”, un gruppo guidato dal premio Nobel per la pace Shirin Ebadi.

[gmap]