Iran: ispezione Aiea ai siti nucleari continueranno

Pubblicato il 21 Giugno 2010 8:20 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2010 9:03

L’Iran continuerà ad accettare le ispezioni ai propri siti nucleari da parte dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea). Lo ha detto oggi il capo del programma nucleare di Teheran, Ali Akbar Salehi, citato dall’agenzia Isna, precisando che l’Iran ha solo chiesto la sostituzione di due ispettori.

Salehi, che guida l’Organizzazione per l’energia atomica iraniana, ha precisato che la scorsa settimana Teheran ha chiesto all’Aiea di sostituire due ispettori che avevano visitato impianti nucleari iraniani, ritenendo che essi “abbiano riferito informazioni sbagliate” all’agenzia delle Nazioni Unite e abbiano “fatto trapelare notizie prima dei tempi stabiliti” per regolamento.

“In base al Trattato di non proliferazione nucleare (Tnp) – ha aggiunto Salehi – abbiamo chiesto all’Aiea di non inviare più in Iran questi due ispettori e di nominarne altri due al loro posto”. Salehi ha sottolineato che ciò non significa, contrariamente a quanto trapelato in precedenza, che la Repubblica islamica rifiuterà ispezioni ai propri siti.