Cronaca Mondo

Iran: scomparso l’avvocato della ragazza condannata alla lapidazione. L’opposizione: “Fuga per evitare l’arresto”

L’avvocato Mohammad Mostafai, difensore di Sakineh Mohammadi-Ashtiani, una donna condannata alla lapidazione per adulterio in Iran, è scomparso dalla serata di domenica 25 luglio per sottrarsi all’arresto. Lo affermano alcuni siti internet vicini all’opposizione.

Secondo le stesse fonti, gli agenti che si erano recati a casa di Mostafai hanno arrestato sua moglie e il fratello di quest’ultima. L’esecuzione di Sakineh Mohammadi-Ashtiani è stata temporaneamente sospesa, mentre nei Paesi occidentali si moltiplicano le iniziative di governi e organizzazioni per i diritti umani per salvarle la vita.

L’avvocato Mostafai è impegnato anche nella difesa di numerosi giovani condannati a morte per omicidi commessi quando erano minorenni. Lo scorso anno, durante le proteste contro la rielezione del presidente Mahmud Ahmadinejad, Mostafai fu tra le migliaia di manifestanti, oppositori e attivisti per i diritti umani che finirono in carcere e fu rilasciato 11 giorni dopo l’arresto dietro il pagamento di una cauzione.

To Top