L’Iran vieta “Copia conforme” di Kiarostami: “Juliette Binoche non indossa il velo”

Pubblicato il 27 maggio 2010 17:30 | Ultimo aggiornamento: 27 maggio 2010 17:40

La locandina del film vietato in Iran

Non sarà proiettato nelle sale iraniane l’ultimo film di Abbas Kiarostami, ‘Copia conforme’, in concorso all’ultimo festival di Cannes, dove ha fruttato all’attrice francese Juliette Binoche il premio come migliore interprete femminile.

Lo ha annunciato il vice ministro della Cultura, Javad Shamaqdari, sottolineando che fra i motivi che hanno portato a questa decisione vi è “l’abbigliamento” della stessa Binoche, non rispettoso dei canoni islamici. Shamaqdari, citato oggi da diversi quotidiani di Teheran, ritiene inoltre che Kiarostami non abbia alcuna intenzione di chiedere il permesso per la proiezione nel suo Paese, dove da 12 anni nessuna sua pellicola è uscita nei cinema a causa della censura.

‘Copia conforme’, girato in Toscana, è il suo primo film realizzato interamente all’estero. “Il film non è male – ha osservato il vice ministro iraniano, che ammette di averlo visto personalmente in un cinema a Parigi – ma a causa dell’abbigliamento di Juliette Binoche non potrà essere presentato nei cinema. Tuttavia potrà essere mostrato in certe università e circoli privati”.

5 x 1000

Shamaqdari non ha precisato quali problemi ponga l’abbigliamento della protagonista, ma normalmente nessun regista iraniano è autorizzato a presentare nel suo Paese film in cui le attrici compaiano senza il velo islamico.

Nelle pellicole, inoltre, non può essere mostrato alcun contatto fra uomini e donne, nemmeno in forma di stretta di mano. Shamaqdari ha detto comunque di ritenere che ‘Copia conforme’ non susciterebbe grande interesse in Iran, essendo centrato sulla “solitudine delle persone di una certa età a causa della situazione delle famiglie dovuta alle libertà in Europa”.

Il vice ministro sottolinea che anche quando ha visto il film in Francia, “c’erano 35 spettatori in una sala da 300 posti, e per la maggior parte erano anziani”.

Kiarostami, vincitore della Palma d’Oro a Cannes nel 1997 con il film ‘Il sapore delle ciliegie’, ha stretto da alcuni anni un’amicizia personale con Juliette Binoche, alla quale ha fatto da guida durante un suo viaggio in Iran.

– E’ stata licenziata la responsabile dell’Us Minerals Management Service (Mms) Usa, Elizabeth Birnbaum, capo dell’ agenzia che dà il via libera alle trivellazioni petrolifere. (