Iraq, attacco a Isis: califfo al Baghdadi morto?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Ottobre 2015 16:04 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2015 18:43
Iraq, attacco a Isis: morti leader, forse anche al Baghdadi

Al Baghdadi (Foto LaPresse)

ROMA – Il convoglio su cui viaggiavano i vertici dell’Isis sarebbe stato colpito dall’esercito iracheno nei pressi di Anbar. A bordo, secondo quanto riportato dai media arabi, anche il califfo Abu Bakr al Baghdadi.

Se il governo di Baghdad aveva annunciato la possibilità della sua morte, fonti ospedaliere citate da al Arabiya la negano: “Il corpo di Al Baghdadi non è tra le salme di alti esponenti jihadisti uccisi”.

Al Baghdadi era diretto a un vertice dell’Isis quando il suo convoglio è stato colpito dall’aviazione irachena, ha dichiarato il ministero dell’Interno di Baghdad in un comunicato. Anche il luogo di incontro è stato bombardato:

“Molti elementi della leadership sono stati uccisi o feriti”.

Guido Olimpo sul Corriere della Sera scrive che l’attacco sarebbe avvenuto su segnalazione:

“al Baghdadi era infatti diretto ad una riunione a Karabla e una “talpa” avrebbe fornito agli iracheni le informazioni per preparare l’incursione. Che è stata condotta dall’aviazione in coordinamento con l’intelligence. La notizia ricorda quella del marzo 2015. Allora si disse che il capo dell’Isis era rimasto ferito in modo grave in un attacco aereo che aveva coinvolto il mezzo sul quale viaggiava.

Avevano anche specificato: è paralizzato. Storia condita con molti altri particolari, dall’arrivo di medici nel nascondiglio dove era stato portato dai mujaheddin alla nomina di un successore pro-tempore. Abu Ala al Afri. Un luogotenente che avrebbe dovuto gestire la fazione in attesa di capire meglio lo stato del capo. Storie superate dalla conferma della leadership del Califfo. Ferito o meno è rimasto alla guida dello Stato Islamico”.