Iraq/ Baghdad, doppio attacco kamikaze: almeno 60 morti davanti a mausoleo sciita

Pubblicato il 24 aprile 2009 13:28 | Ultimo aggiornamento: 24 aprile 2009 15:03

È di almeno 60 morti il bilancio di un duplice attentato suicida a Baghdad. L’attacco è avvenuto all’ingresso del mausoleo sciita nel distretto di Kadhimiya della capitale nel momento in cui la gente si stava radunando per le preghiere del venerdì.

I feriti sarebbero, secondo le prime stime, 125. Due persone con addosso giubbotti imbottiti di esplosivo si sono fatte esplodere proprio all’entrata del mausoleo dell’imam Moussa al-Khadim.

Gli attentatori si sono avvicinati a due entrate separate, fra la folla di pellegrini sciiti, facendo una strage. Non è la prima volta che il luogo, sacro agli sciiti, è obiettivo di numerosi attentati. «Tra le vittime ci sono 20 pellegrini iraniani, 80 sono stati feriti», ha riferito un responsabile del ministero della Difesa.

La nuova ondata di violenza ha riacceso la preoccupazione per un ritorno massiccio di azioni terroristiche da parte degli insorti, mentre le truppe americane si stanno preparando al ritiro nel 2011, sottolineando ancora una volta l’inadeguatezza della polizia e delle forze di sicurezza irachene.