Iraq, centinaia di soldati decapitati dagli jihadisti. Kerry vola a Baghdad

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2014 14:38 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2014 14:50
Iraq, centinaia di soldati decapitati da jihadisti. Kerry vola a Bagdad

Iraq, centinaia di soldati decapitati da jihadisti. Kerry vola a Bagdad

BAGDAD –  Le forze jihaidiste dell’Isis continuano ad avanzare in Iraq. E continuano a lasciare alle loro spalle un’ondata di morte. Secondo Qassem Atta, portavoce per gli affari di sicurezza del premier iracheno Nuri Al Maliki

centinaia di soldati sono stati decapitati e impiccati a Salahaddin, Ninive, Dilaya, Kirkuk e nelle zone dove si trovano gli jihadisti dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (Isis)”.

Un’avanzata che pare inarrestabile e che preoccupa gli Stati Uniti che da pochi mesi l’Iraq hanno lasciato credendolo pacificato. Per questo a Baghdad lunedì mattina è atterrato John Kerry. Una visita a sorpresa che  avrà toni non del tutto amichevoli, dato che gli Stati Uniti stanno facendo pressioni perché il governo sciita di Baghdad, alleato strettamente con gli sciiti iraniani, faccia una serie di concessioni alla minoranza sunnita, disinnescando così un importante alleato degli jihadisti.