Cronaca Mondo

Iraq. Stuprano in sei sedicenne siriana, curdi chiedono pena morte

Curdi siriani

Curdi siriani

IRAQ, ERBIL -Decine di curdi siriani si sono radunati davanti al parlamento curdo iracheno, a Erbil, chiedendo la pena di morte per sei uomini iracheni arrestati con l’accusa di avere stuprato una rifugiata siriana di 16 anni.

Tre dei sospettati hanno confessato l’aggressione, avvenuta martedi scorso in un sobborgo della capitale della regione autonoma del Kurdistan iracheno. La giovane era stata rapita da tre uomini mentre stava rientrando a casa dal lavoro ed era stata condotta in una fattoria.

Alla violenza sessuale hanno partecipato altre tre persone. La vittima ha poi denunciato il fatto alla polizia, che ha proceduto agli arresti. Più di 210.000 siriani in fuga dalla guerra nel loro Paese sonoo rifugiati in Iraq, per la maggior parte nel Kurdistan. Questa aggressione è la più grave ai danni dei profughi siriani segnalata finora.

To Top