Iraq, Onu denuncia: 700 bambini uccisi da jihadisti Isis

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 settembre 2014 23:15 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2014 23:15
Iraq, Onu denuncia: 700 bambini uccisi da jihadisti Isis

La bandiera dei jihadisti dell’Isis

NEW YORK – Almeno 700 bambini sono stati uccisi o mutilati in Iraq dai combattenti jihadisti dell’Isis dall’inizio dell’anno: è la denuncia dell‘Onu, fatta da Leila Zerrougui, rappresentante speciale delle Nazioni Unite per i minori nei conflitti armati, al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

“Sappiamo che fino a 700 bambini sono stati uccisi o mutilati in Iraq dall’inizio dell’anno, anche con esecuzioni sommarie”,

ha detto Zerrougui, aggiungendo che l’Isis ha reclutato bambini di 13 anni come soldati, mentre altri sono stati sfruttati come attentatori suicidi.

“Sono profondamente preoccupata per i recenti attacchi dell’Isis contro le minoranze, compresi donne e bambini, nella zona sotto il loro controllo in Siria e in Iraq. Sono inorridita dal totale disprezzo per la vita umana dimostrato dallo Stato Islamico”.