Isis, Al-Salbi: chi è il successore di Al-Baghdadi

di Caterina Galloni
Pubblicato il 22 Gennaio 2020 6:52 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2020 19:59
Al-Salbi

Al-Salbi (foto Ansa)

ROMA – Amir Mohammed Abdul Rahman al-Mawli al-Salbi, è il nuovo leader dell’ISIS subentrato ad Abu Bakr al-Baghdadi: lo hanno rivelato due servizi d’intelligence. Al-Salbi, uno dei fondatori del gruppo terroristico, ha introdotto la legge della Sharia in Iraq e Siria, ha guidato la persecuzione dei jihadisti nei confronti della minoranza yazida in Iraq e ha supervisionato le operazioni dell’organizzazione in tutto il mondo.

Il terrorista è diventato leader poche ore dopo la morte di al-Baghdadi, 48 anni, nonostante il suo nome sia stato riportato come Abu Ibrahim al-Hashimi al-Quraishi, per cui in quel momento non c’erano stati riscontri. Secondo il Guardian, le spie hanno smascherato al-Salbi negli ultimi tre mesi e lo ritraggono come un estremista simile ad al-Baghdadi, secondo il Guardian.

Al-Salbi è nato a Tal Afar, una città vicino a Mosul, da turkmeni iracheni e ha continuato a studiare la Sharia nell’Università di Mosul. Dopo un passato come studioso islamico, è salito di livello nell’ISIS e ha cercato di giustificare il tentativo di genocidio sul popolo yazida. Noto anche come “Il professore” e “Il distruttore”, è diventato amico di al-Baghdadi mentre erano in prigione nell’US Campus Bucca USA a Umm Qasr, in Iraq. Prima della morte di al-Baghdadi, gli americani avevano messo una taglia di 5 milioni di dollari su al-Salbi.

Fonte: Daily Mail.