Isis. Massacro copti, forze armate egiziane, ”vendetta è un diritto”

Pubblicato il 16 febbraio 2015 9:32 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2015 9:32
Jet egiziano bombarda Isis

Jet egiziano bombarda Isis

EGITTO, IL CAIRO – “Confermiamo che la vendetta per il sangue degli egiziani” è “un diritto assoluto e sarà applicato”, afferma un comunicato delle forze armate egiziane che annuncia i raid aerei compiuti all’alba di lunedi in Libia contro postazioni dell’Isis.

I raid sono stati effettuati in base “al diritto dell’Egitto di difendere la propria sicurezza e stabilità e per vendetta e risposta agli atti criminali di elementi e formazioni terroriste all’interno e all’esterno del Paese”, si afferma nel comunicato.

L’annuncio viene formulato come un messaggio delle “vostre forze armate” rivolto “al coraggioso popolo egiziano”. “Il colpo ha raggiunto gli obiettivi con la più grande precisione”, si sostiene fra l’altro nel comunicato.

Già domenica sera il presidente egiziano Abdel-Fattah al-Sisi aveva avvertito che l’Egitto “si riserva il diritto di reagire” alla barbarie dell’Isis.