Isis, “miliziani malati di Ebola”: Baghdad smentisce, l’Oms indaga

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Gennaio 2015 16:15 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2015 16:16
Isis, "jihadisti malati di Ebola": Baghdad smentisce, l'Oms indaga

Isis, “jihadisti malati di Ebola”: Baghdad smentisce, l’Oms indaga

BEIRUT – Miliziani dello Stato islamico (Isis) infettati dal virus Ebola: è quanto sostiene un giornale filo-governativo iracheno, smentito però dal ministero della sanità di Baghdad che definisce “senza fondamento e scorrette” le notizie diffuse dal quotidiano as Sabah.

Intanto, l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) afferma di esser pronta a indagare sulla vicenda. Secondo il giornale iracheno alcuni jihadisti si sono presentati all’ospedale di Mosul, città nel nord del Paese dal giugno scorso in mano all’Isis, con sintomi che potrebbero essere quelli di Ebola ma anche della malaria o di altre malattie. Analisti fanno notare che sono molto pochi i miliziani dell’Isis provenienti dall’Africa occidentale, mentre sono assai più numerosi i jihadisti nordafricani e quelli originari dell’Africa orientale.