Isis, Peter Kassig decapitato. Genitori Ed e Paula: “Bene alla fine prevarrà”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Novembre 2014 1:37 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2014 1:37
Isis, Peter Kassig decapitato. Genitori Ed e Paula: "Bene alla fine prevarrà"

Isis, Peter Kassig decapitato. Genitori Ed e Paula: “Bene alla fine prevarrà”

WASHINGTON – “I nostri cuori sono feriti, ma guariranno. E alla fine il bene prevarrà“. Ed  e Paula Kassig, i genitori di Peter Kassig, l’ostaggio americano decapitato dall’Isis, lo hanno detto durante una conferenza stampa.

Più volte i genitori di Kassig si erano affidate alle telecamere eperchiedere il ritorno a casa del figlio sano e salvo, Dopo il giorno del dolore, con l’annuncio in video della decapitazione di Kassig, i suoi genitori hanno deciso di rilasciare una dichiarazione:

“Il mondo è corrotto, ma alla fine guarirà. E il bene prevarrà”.

Kassig aveva fatto il Ranger in Iraq e si era convertito all’Islam, cambiando il nome in Abdul-Rahman Kassig, durante la prigionia in mano all’Isis iniziata nel 2013. Dopo aver intrapreso corsi per diventare assistente medico, si era trasferito in Libano, dove aveva fondato l’organizzazione no profit Sera (Special Emergency Response and Assistance) per aiutare i profughi siriani.

La madre ha detto che Peter ha vissuto in prima persona la

“dura realtà della vita più di quanto tutti noi possiamo immaginare. Ma invece di lasciarsi sopraffare dal buio, ha scelto di credere nel bene che c’era in lui e negli altri. Una persona può fare la differenza”.

Il padre di Peter ha chiesto che le persone preghino questa sera al tramonto per il figlio.:

“Pregate anche per tutte le persone in Siria, in Iraq e nel mondo trattenute contro la propria volontà. E in ultimo, lasciate tempo e privacy alla nostra famiglia per piangere e sì, per perdonare”.