Isis: petrolio, riscatti, contrabbando…Patrimonio di 2 mld

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2015 7:30 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2015 22:39
Isis: petrolio, riscatti, contrabbando...Patrimonio di 2 mld

Isis: petrolio, riscatti, contrabbando…Patrimonio di 2 mld

ROMA – A quanto ammonta il patrimonio dell’Isis? Secondo gli 007 americani, l’Isis è l’organizzazione terroristica più ricca mai affrontata. Gli esperti che valutano il patrimonio del Califfato a due miliardi di dollari.

Era stato il leader russo Putin a denunciare, al G20 in Turchia, che l’Isis riceve finanziamenti da 40 Paesi, tra cui anche alcuni membri del G20, spiegando però che le donazioni avvengono da parte di privati. Queste informazioni sono state ottenute da Mosca, come ricorda il Corriere delle Sera, grazie a satelliti spia e dossier degli 007.

Già l’intelligence americana e irachena aveva valutato il tesoro tra un e due miliardi di dollari: 40 milioni dalle offerte che passano attraverso i nodi finanziari noti da tempo, come il Kuwait o il Qatar. Sarebbero due i motivi di queste donazioni: il primo per evitare attentati nei propri Paesi; il secondo, per sostenere la lotta jihadista.

Ma oltre a tangenti, estorsioni e riscatti, la maggior parte delle ricchezze proviene dalla vendita illegale di petrolio che finisce in Turchia, Giordania e Iran. Ma non c’è soltanto il petrolio: ci sarebbero anche il traffico di esseri umani, di prodotti farmaceutici, di animali rari, di sigarette di contrabbando, di beni e opere d’arte trafugate dai ricchissimi siti archeologici, di carte d’identità sottratte e anche pornografia infantile.