Isis. Rapporto, nei raid coalizione Usa contro Isis morti 500 civili in un anno

Pubblicato il 3 agosto 2015 15:46 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2015 15:46
Bombardamenti della coalizione Usa in Iraq e Siria

Bombardamenti della coalizione Usa in Iraq e Siria

IRAQ, BAGHDAD – Nei raid della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro obiettivi Isis, sono morti probabilmente centinaia di civili. Lo afferma in un rapporto divulgato lunedi il gruppo di monitoraggio indipendente, Airwars. La coalizione non ha rilasciato commenti.

Secondo Airwars, 57 attacchi aerei condotti in Iraq e Siria nel corso dell’ultimo anno hanno causato almeno 459 probabili vittime. Gli stessi raid avrebbero anche causato almeno 48 decessi da “fuoco amico”.

Il rapporto di Airwars, progetto finalizzato a monitorare gli attacchi aerei internazionali contro lo Stato Islamico, spiega che gli sforzi per limitare i rischi per i civili sono ostacolati da una mancanza di effettiva trasparenza e responsabilità da parte di quasi tutti i membri della coalizione. Finora, gli Stati Uniti hanno riconosciuto solo la morte di due civili nei raid.