Isis: “Via crocifissi in Siria”. Distrutta chiesa Sacra Vergine di Mosul

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2015 16:34 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2015 16:34
Isis: "Via crocifissi dalle chiese in Siria"

Isis: “Via crocifissi dalle chiese in Siria”

DAMASCO – Dopo i rapimenti di donne e bambini, cristiani e yazidi, le decapitazioni, gli stupri e le crocifissioni, gli jihadisti dello Stato Islamico in Siria tolgono anche le croci dalle chiese di Tel Hamis, una località a maggioranza cristiana nel nord-est del Paese di Bashaar al Assad. 

I terroristi islamici hanno anche fatto saltare in aria la chiesa della Sacra Vergine di Mosul, uno dei luoghi di culto storici per i cristiani siriaci-ortodossi nel Nord dell’Iraq, dopo averla saccheggiata, impadronendosi di tutti gli oggetti sacri e diversi volumi antichi.

La chiesa era situata nell’area del mercato di Sharin, nei quartieri occidentali di Mosul dove sorgono diversi altri luoghi di culto cristiani, anche cattolici. La chiesa della Sacra Vergine risaliva al 1893.

“Gli jihadisti si sono impadroniti di tutto il mobilio, volumi scritti nell’antica lingua siriaca e diversi oggetti sacri e storici prima di fare saltare in aria la chiesa con l’esplosivo”,

ha detto un testimone, che non ha potuto identificarsi temendo per la propria sicurezza. Da quando sono calati su Mosul e sulla circostante piana di Ninive, a metà dello scorso anno, gli jihadisti dell’Isis sono stati accusati di aver distrutto allo stesso modo una trentina di altri luoghi di culto, tra moschee, chiese e mausolei di personaggi venerati sia dai musulmani sia dai cristiani.