La app di Hamas con i profili di finte belle ragazze per spiare i soldati israeliani

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Febbraio 2020 14:59 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2020 14:59
La app di Hamas con i profili di finte belle ragazze per spiare i soldati israeliani

La app di Hamas con i profili di finte belle ragazze per spiare i soldati israeliani (Foto archivio Ansa)

TEL AVIV  –  Si presentavano su internet con i profili di belle ragazze e convincevano i militari ad utilizzare una app che installava segretamente nei loro smartphone un programma maligno. L’ennesimo tentativo di Hamas di spiare le attività dell’esercito israeliano assumendo il controllo a distanza dei telefonini dei soldati è stato però bloccato dai servizi segreti israeliani.

In questi giorni, ha spiegato il portavoce militare, Israele ha neutralizzato definitivamente il server utilizzato da Hamas per queste infiltrazioni. Secondo i responsabili militari, in questa fase appare che Hamas non sia riuscito ad ottenere informazioni significative. Tuttavia i militari contattati a loro insaputa da Hamas dovranno adesso sottoporre ad ispezioni i loro apparecchi. 

Non è la prima volta che accade un tentativo simile. Già tre anni fa i miliziani di Hamas avevano violato gli smartphone dei militari israeliani utilizzando falsi profili social, di network come Facebook, Wowo Messenger, SR Chat e YeeCall Pro, con finti profili di belle ragazze per carpire dai cellulari di soldati e ufficiali israeliani contatti e conversazioni. L’hackeraggio sarebbe andato avanti per mesi.

A maggio dello scorso anno per la prima volta l’esercito israeliano ha risposto con un attacco fisico ad un attacco cibernetico, colpendo un edificio nella Striscia di Gaza ritenuto il quartier generale delle operazioni cybernetiche di Hamas. (Fonte: Ansa)