Israele: Facebook lo denuncia, cambia nome in Zuckerberg

Pubblicato il 20 Dicembre 2011 15:45 | Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2011 15:48

ROMA, 20 DIC – Facebook sta per citare in giudizio Mark Zuckerberg. Non si tratta di una guerra intestina all'azienda ma della trovata di un imprenditore israeliano, che dopo essere stato chiamato in giudizio dal social network ha deciso di cambiare legalmente il proprio nome su Facebook in quello del fondatore.

La storia, che sta facendo il giro dei media Usa, inizia quando Rotem Guez, l'imprenditore israeliano, fonda il sito 'Like Store', specializzato nel vendere clic su 'mi piace' ai profili Facebook aziendali per farne aumentare la popolarita'. Il sito ovviamente viola il regolamento interno del social network, che decide di citarlo in giudizio e nell'attesa di chiudere il profilo di Guez e dell'azienda. Lo scorso 7 dicembre la 'mossa' dell'imprenditore, che per dispetto ha chiesto che il suo nome venisse legalmente cambiato in Mark Zuckerberg, richiesta accettata pochi giorni fa: "Che cosa succedera' ora? – si chiede ironicamente Guez sul suo sito 'Marckzuckerbergofficial.com' – Facebook citera' Zuckerberg? O il contrario?".

Intanto la battaglia dell'imprenditore e' sbarcata ovviamente sui social network: l'account @imarckzuckerberg ha circa 3mila followers, mentre la pagina Facebook 'I'm Mark Zuckerberg' piace, almeno fino alla probabile chiusura, a 5mila persone.