Israele/ Lieberman, ministro degli esteri, interrogato (quarta volta) per otto ore dalla polizia. Inchiesta su corruzione e riciclaggio

Pubblicato il 30 aprile 2009 20:10 | Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2009 23:34

Il ministro degli Esteri israeliano, l’estremista razzista Avigdor Lieberman, è stato interrogato per otto ore dalla polizia nell’ambito di un’inchiesta per corruzione e riciclaggio di denaro sporco. Si tratta del quarto interrogatorio a cui viene sottoposto Lieberman dalla sua designazione di capo della diplomazia israeliana. “Lieberman è stato interrogato per otto ore”, ha riferito il portavoce della polizia, Micky Rosenfeld.

Il ministro degli Esteri “è stato informato che qualsiasi cosa avesse detto non sarebbe stata usata contro di lui e ha risposto alle domande degli investigatori che lo indagano per corruzione, frode, riciclaggio di denaro sporco e abuso di fiducia”, ha aggiunto Rosenfeld. Il leader ultranazionalista e’ atteso lunedi’ prossimo a Roma, nell’ambito di un tour europeo.