Israele, minacce di morte al giornalista candidato Yair Lapid

Pubblicato il 11 Gennaio 2012 10:02 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2012 10:07

TEL AVIV, 11 GEN – Minacce di morte sono state indirizzate nelle ultime ore attraverso Facebook a Yair Lapid, popolare giornalista televisivo israeliano e stella nascente dalla scena politica, il quale nei giorni scorsi ha annunciato l'intenzione di candidarsi alle prossime elezioni per sfidare l'attuale maggioranza di destra da posizioni centriste e laiche.

''Sara' un peccato se scenderai in campo contro il signor Benyamin Netanyahu (premier in carica e leader della destra), perche' potrebbe succederti qualcosa di molto simile a Yitzhak Rabin'', si legge nel messaggio minatorio, che fa chiaramente riferimento all'assassinio di Rabin: l'eroe di guerra e premier laburista ucciso nel 1995 a Tel Aviv da un giovane colono dell'estrema destra nazionalista ebraica al termine d'una manifestazione in favore del processo di pace con i palestinesi.

La minaccia – la cui attendibilita' resta tutta da verificare, come ha notato lo stesso Lapid denunciandola – e' condita da insulti nei confronti del giornalista e di suo padre (il defunto ex ministro Tommy Lapid, superstite della Shoah e per anni campione degli ambienti piu' rigidamente secolari d'Israele). Essa include inoltre questa frase: ''Credimi, Yair, se ti incontro per strada ti uccidero', poiche' tu sei un antisemita odiatore d'Israele e di te stesso''.