Ivana Smith, modella precipita per 14 piani dopo notte col magnate Usa e sua moglie

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 aprile 2018 14:03 | Ultimo aggiornamento: 3 aprile 2018 14:03
Ivana Smith, modella precipita per 14 piani dopo notte col magnate Usa e sua moglie

Ivana Smith, modella precipita per 14 piani dopo notte col magnate Usa e sua moglie

KUALA LUMPUR – E’ giallo a Kuala Lumpur, in Malesia, dove una modella olandese di 18 anni, Ivana Smith, è stata trovata nuda e senza vita, dopo essere precipitata dal ventesimo piano di un hotel di lusso.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela.

La tragedia risale al 7 dicembre scorso, quando la modella fu trovata su un balcone del sesto piano dell’hotel dopo un volo di 14 piani. La stanza dalla quale è precipitata era occupata da una coppia americana, con la quale la giovane aveva trascorso una notte a base di sesso, droga e alcol.

Gli altri due protagonisti del triangolo amoroso sono Alexander Amado Johnson, 44 anni,  magnate americano delle criptovalute e sua moglie Luna Almaz, 31enne kazaka. La relazione tra i tre andava avanti da mesi. Questo il racconto della moglie, riportato dal Corriere della Sera:

Ivana sarebbe stata presentata ai Johnsons in una discoteca da una conoscenza comune: “Mi ha chiesto di alzarmi e ballare con lei – ricorda Luna – Mi disse di avere 26 anni. Era bella, sexy, sicura di sé, mi stavo già sciogliendo”. Anche all’audace Ivana non dispiace Luna: “Tua moglie è fantastica” confessa dopo il ballo ad Alexander. Inizia così un menage a trois che va avanti per mesi, tanto che i protagonisti creano un loro gruppo privato su WhatsApp per organizzarsi meglio. E di festino in festino si arriva al 7 dicembre scorso. Anche quella notte di divorante passione si conclude all’alba quando, appagati i sensi, finalmente tutti si addormentano. Quando Luna si risveglia, verso ora di pranzo, trova i vestiti di Ivana sparsi sul pavimento del salotto. Pensa che la giovane abbia preso dei suoi abiti per recarsi su un set fotografico: non immagina che il suo corpo senza vita si trova 14 piani sotto il parapetto del suo balcone. A trovare il cadavere, con un’espressione stranamente serena sul viso, sarà un dipendente dell’hotel.

A distanza di 4 mesi non si sa ancora se si sia trattato di una tragica fatalità, di un gesto volontario o addirittura di un omicidio. Secondo i due coniugi è stato un incidente, tant’è che in un primo momento la polizia malese aveva archiviato il caso con estrema rapidità.

Ma la famiglia della ragazza non crede a tale ipotesi e la seconda autopsia effettuata in patria dal patologo Frank van de Goot, avrebbe evidenziato libidi sulle braccia, sul collo e dietro la testa della ragazza, non compatibili con la caduta e dunque precedenti ad essa. Senza contare le testimonianze di alcuni vicini di stanza che avevano raccontato di urla e liti durante quella notte.

La famiglia di Ivana Smith ha pure assoldato due detective privati, l’ex poliziotto inglese e star della tv Mark Williams-Thomas e l’avvocato David Wells. Mentre la coppia miliardaria denuncia ora di vivere sotto assedio mediatico. “Un uomo – ha raccontato Johnson al Daily Mail – ha telefonato alla nostra tata, dicendo che era il padre di mia moglie Luna e che sarebbe andato a prendere lui la piccola all’uscita da scuola. Ma il padre di Luna è morto prima che lei nascesse”.