Black lives matter? Jacob Blake ammanettato al letto d’ospedale dove giace paralizzato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Agosto 2020 9:56 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2020 9:56
Jacob Blake ammanettato al letto d'ospedale

Jacob Blake ammanettato al letto d’ospedale. Nella foto Ansa proteste a Kenosha, Wisconsin

Black lives matter? Nemmeno nel letto di ospedale dove giace paralizzato dalla vita in giù i diritti fondamentali di un nero d’America sono rispettati.

Jacob Blake è stato ammanettato al suo letto d’ospedale. L’afroamericano di 29 anni era stato gravemente ferito dopo esser stato colpito con colpi di arma da fuoco dalla Polizia a Kenosha nel Wisconsin, 

Lo riferisce la Cnn, che cita lo zio dell’uomo rimasto paralizzato dopo il ferimento da parte di un agente.

Jacob Blake ammanettato nonostante la paralisi

Secondo lo zio, il padre di Blake è andato a visitare il figlio nell’ospedale di Wauwatosa affermando che gli si era “spezzato il cuore” nel vedere il figlio ammanettato.

“E’ paralizzato, non può camminare e l’hanno ammanettato al letto. Perché?”, ha detto Justin Blake all’emittente.

Afroamericano di 29 anni, Blake si trova già da diversi giorni ricoverato all’ospedale, dopo che un agente della polizia di Kenosha gli ha sparato sette volte alla schiena dopo aver cercato di arrestarlo.

La vicenda che ha causato una nuova, forte, ondata di proteste del movimento Black Lives Matter nonché un boicottaggio dei giocatori dell’Nba.

Il dipartimento dello sceriffo di Kenosha e l’ufficio del procuratore non hanno finora commentato la notizia.

L’ex candidato democratico alla Casa Bianca Andrew Yang ha detto alla Cnn di aver parlato con il padre di Blake.

“Mi ha detto che il suo figlio era stato incatenato”, ha spiegato Yang l’esponente dem.

Tweet di LeBron James contro Trump: “Fuck this man!!!”

“Fuck this man!!!”. Tweet con insulto da parte di Lebron James, protagonista della protesta Nba contro il ferimento dell’afroamericano Jacob Blake.

Il campione dei Lakers, tra i promotori dello stop definitivo della stagione del basket a stelle e strisce dopo il boicottaggio partito dai Bucks che non sono scesi in campo contro gli Orlando Magic.

“Chiediamo un cambiamento, siamo stufi di lui”, ha scritto LeBron, puntando chiaramente l’indice contro il presidente americano Donald Trump. (fonte Agi)