Jason Spindler sopravvissuto alle Torri Gemelle muore nell’attentato in Kenya

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2019 22:48 | Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2019 8:16
Jason Spindler sopravvive alle Torri Gemelle e muore nell'attentato in Kenya

Jason Spindler sopravvive alle Torri Gemelle e muore nell’attentato in Kenya

WASHINGTON – Jason Spindler era scampato agli attentati dell’11 settembre 2001. Ora è morto insieme ad altre 13 persone nell’attacco dei jihadisti somali di al-Shabaab in un complesso di negozi, ristoranti e hotel a Nairobi in Kenya.

Jason Spindler, 41 anni, era originario del Texas ed aveva creato una società di consulenza strategica e di investimento per far crescere le aziende nei mercati emergenti.

“Cercava di portare cambiamenti positivi nei mercati nel terzo mondo”, ha raccontato la madre, Sarah Spindler. L’11 settembre, Spindler – che all’epoca lavorava in una banca di investimento, la Salomon Smith Barney – era nella terza torre”, il 7 World Trade Center, che crollò a  causa degli attentati, senza fare però nessuna vittima.  

L’assalto rivendicato dagli estremisti somali Al-Shabaab (oltre alle 14 vittime tra i civili ci sono anche 5 terroristi morti) è durato diverse ore. “Era un combattente. Sono sicuro che gli ha fatto vedere l’inferno”, ha scritto il fratello su Facebook. Spindler lavorava nel complesso ed era seduto in un caffè. Sulla sua pagina Facebook, ora dedicata alla sua memoria, c’è chi lo ricorda così: “Il bellissimo impatto che hai avuto su questo mondo continuerà a vivere anche dopo di te. Grazie e mi dispiace tanto”.