Jeffrey Epstein, Ghislaine Maxwell rintracciata dopo 3 anni. Sospettata di reclutare minorenni per il miliardario

di Alessandro Avico
Pubblicato il 16 Agosto 2019 10:35 | Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2019 10:35
Jeffrey Epstein, Ghislaine Maxwell rintracciata dopo 3 anni. Sospettata di reclutare minorenni per il miliardario

Ghislain Maxwell in una foto di 4 anni fa

ROMA – Si chiama Ghislaine Maxwell ed è stata definita la “madama del Crimine”. Si tratta dell’amica ed ex compagna di Jeffrey Epstein, il miliardario sulla cui recente morte in carcere ci sono molti dubbi. Ghislaine, rintracciata da un fotografo in un fast food di Los Angeles, è sospettata di essere stata l’organizzatrice del traffico sessuale di ragazze minorenni che aveva portato in carcere il finanziere newyorkese. Epstein è poi morto sabato 10 agosto in cella in un caso di apparente suicidio. Il New York Post ha pubblicato la foto della donna in esclusiva (clicca qui per vederla).

 Maxwell, 57 anni, senza trucco e con una felpa sportiva, era al tavolo del fast food con un libro inchiesta sulla Cia: “The Book of Honor: The Secret Lives and Deaths of Cia Operatives”. Sorpresa dal fotografo, la donna avrebbe commentato: “Bene, immagino che questa sarà la mia ultima volta che vengo qui”.

Era dal 2016 che l’amica di Epstein, una delle protagoniste dei salotti newyorkesi, conoscente di Trump, dei Clinton e del principe Andrea, non veniva fotografata in pubblico. Secondo una delle accusatrici, era stata lei a gestire il reclutamento delle ragazze per conto del finanziere accusato di pedofilia e a dirottarle nei vari incontri, tra l’appartamento di Manhattan e la residenza di Palm Beach, vicino al resort di Trump a Mar-a-Lago.

Tra tutte le figure potenti che avevano legami con Epstein quella di Ghislaine Maxwell è sicuramente la più enigmatica. Tra i due ci fu una relazione durata più di venti anni, e le accuse di aver svolto un ruolo cruciale nel reclutare e seguire le minorenni nel giro del presunto traffico sessuale sono ormai note dopo la recente pubblicazione di inquietanti documenti legali.

Sebbene Maxwell abbia ripetutamente respinto le accuse, in seguito al suicidio di Epstein gli inquirenti si stanno concentrando su di lei.  Ghislaine Maxwell, nona figlia molto amata del tycoon del Mirror Group Robert Maxwell, morto nel 1991 in un incidente a bordo del suo yacht, laureata a Oxford, frequentava persone potenti collegate a Epstein come Donald Trump, il principe Andrea, Bill Clinton e l’avvocato Alan Dershowitz. Nel 2010 era presente al matrimonio di Chelsea Clinton.

Secondo alcuni documenti legali esaminati dal Miami Herald, gli avvocati di una delle presunte vittime di Epstein hanno affermato che il finanziere e Maxwell agivano come capi di una “famiglia della criminalità organizzata” e che la donna avrebbe contribuito al traffico sessuale di ragazze e donne.

Tre ragazze l’hanno accusata di aver facilitato gli abusi, offrendo loro un lavoro come assistente personale per poi trasformarle in schiave sessuali; Virginia Giuffre l’avrebbe trascinata in tribunale se nel 2017 Maxwell non avesse patteggiato e pagato. Ora una fonte ha detto al New York Post che starebbe collaborando con le autorità.

Maxwell sembra aver avuto un ruolo importante nel traffico sessuale delle minori: gli investigatori hanno scoperto dei messaggi scritti in codice dalla donna e da altre persone. Uno dice: “C’è un’insegnante per imparare il russo. Ha 2X8 anni non bionda. Le lezioni sono gratuite e se chiami può essere il 1°”, poiché sembra che Epstein avesse più di un incontro al giorno. Il codice 2X8, significa che la ragazza a cui si riferiva il messaggio aveva 16 anni. (Fonte: New York Post).