Jersey Shore, no grazie. Firenze non vuole i “tamarri”

Pubblicato il 1 Giugno 2011 16:52 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2011 16:52

Jersey Shore

FIRENZE – Firenze di tamarri non ne vuole proprio sapere e lo scrive persino l’autorevole Wall Street Journal. Fuori da alcuni ristoranti è stato messo il cartello “Jersey Shore, no grazie”.

La polizia ha fermato un furgone del cast reo di avere combinato guai in città. I “guidos”, come vengono chiamati in America i tamarri non sono stati ben accettati nemmeno dalle università Usa nella culla del Rinascimento: gli atenei hanno firmato una liberatoria per evitare che i loro studenti apparissero nella serie televisiva che scimmiotta lo stereotipo degli italiani o meglio degli otto italoamericani protagonisti della serie.

Snooki, una delle “fortunate” protagoniste di Jersey Shore si è messa a cavalcioni su Ponte Vecchio per scattare una foto poi ha tamponato un’auto dei vigili urbani che la scortavano.

La stampa Usa non è stata per niente buona con la serie, viste le notizie che arrivavano. ”Firenze rigetta Jersey Shore” e ”Supercafoni translation: big idiots”. Così ha titolato il New York Post che ha stroncato il programma: ”In due settimane a Firenze hanno assorbito più carboidrati che cultura”.