Jimmy, è morto in servizio il cane anti-esplosivo del contingente italiano in Libano

di Redazione blitz
Pubblicato il 4 aprile 2018 13:39 | Ultimo aggiornamento: 4 aprile 2018 13:39
jimmy cane morto

Jimmy è stato stroncato da un malore a 11 anni mentre era in missione in Libano

ROMA – L’esercito italiano dice addio a Jimmy, il veterano dei cani anti-esplosivo.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano e Ladyblitz in queste App per Android. Scaricate qui Blitz e qui Lady

Jimmy è stato stroncato da un malore a undici anni mentre era in servizio in Libano. A dare notizia del suo decesso la Difesa secondo cui il pastore belga malinois, veterano delle missioni “fuori area”, è morto durante lo svolgimento di un regolare turno di servizio per il controllo anti-esplosivo sui veicoli in ingresso presso la base di Shama, sede del Comando del Settore Ovest della missione Unifil.

La morte di Jimmy, che era prossimo alla pensione, sarebbe da ricondurre ad un malore. Improvvisamente il cane si è accasciato al suolo. Inutili i tentativi di rianimarlo, prima da parte del suo conducente, un caporal maggiore dell’Esercito, e poi da parte dell’ufficiale veterinario del contingente, subito intervenuto.

Jimmy ha svolto il proprio servizio per oltre 10 anni, inquadrato presso il Gruppo cinofili di Grosseto ed era già stato impiegato per ben sei volte in missioni all’estero, in Afghanistan, in Kosovo e in Libano.