John Cantone, 60 anni: “Violentato da infermiera Rachel Shaper in ospedale”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 settembre 2014 11:20 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2014 11:21
John Cantone, 60 anni: "Violentato da infermiera Rachel Shaper in ospedale"

John Cantone

CHICAGO – Dice di essere stato violentato da un’infermiera mentre attendeva di sottoporsi ad un trapianto di cuore sul letto dell’ospedale. E per questo chiede un risarcimento di 200mila euro al nosocomio. A lanciare l’accusa è John Cantone, 60 anni. La presunta molestatrice è Rachel Shaper, 33 anni. E la denuncia arriva proprio un mese prima che scadesse il limite temporale di due anni per presentarla.

L’incidente, riferiscono i media americani, sarebbe avvenuto il 12 ottobre del 2012 all’ospedale Christ Medical Center di Chicago, in Illinois, dove l’uomo era ricoverato nel reparto di terapia intensiva per essere operato.

L’uomo ha raccontato di essere stato molestato dalla donna mentre, sotto l’effetto di diversi farmaci, aspettava di sottoporsi al trapianto.

Cantone accusa l’ospedale di aver assunto un’infermiera che “non è in grado di tenere a bada i propri istinti sessuali”. Nella sua denuncia, infatti, l’uomo sostiene che Shaper in passato si era già fatta avanti con altri pazienti, e in alcuni casi sarebbe persino riuscita ad ottenere quel che cercava.

Cantone ritiene che l’ospedale fosse a conoscenza della “predisposizione” dell’infermiera e ha chiesto i danni per lesioni anche psicologiche. Dice, infatti, che dal giorno della presunta violenza sessuale il rapporto con la moglie è completamente cambiato e lui ha difficoltà sessuali.

In passato, però, rivela Smoking Gun, la infermiera era già stata licenziata da un altro ospedale, l’Oak Lawn, per aver avuto rapporti con un paziente.

Lei si difende, dicendo che da quanto è diventata infermiera, nel 2009,

“nessun paziente si è mai lamentato dei miei trattamenti”.