Jolie King e Mark Firkin, blogger detenuti in Iran: usavano un drone senza permesso

di Caterina Galloni
Pubblicato il 13 Settembre 2019 5:54 | Ultimo aggiornamento: 12 Settembre 2019 17:01
Jolie King e Mark Firkin, blogger anglo australiani detenuti in Iran: usavano un drone senza permesso

Jolie King e Mark Firkin, blogger detenuti in Iran (Foto Facebook)

ROMA – Sono state rese note le identità della blogger anglo-australiana e del compagno australiano arrestati a luglio in Iran con l’accusa di spionaggio e detenuti nella capitale Teheran condannati a dieci anni di carcere. Jolie King e Mark Firkin a luglio erano stati sorpresi mentre usavano un drone vicino a Teheran senza un permesso.

La coppia era in viaggio in Iran, paese che faceva parte del giro del mondo inziato in Australia e che sarebbe dovuto terminare a Londra, durante il quale documentavano online le varie tappe per dimostrare, attraverso i video blogs, che è possibile viaggiare anche nei paesi che secondo i media hanno una “pessima reputazione”.

Le famiglie della coppia sostengono che la situazione sia frutto di un “malinteso”, che King e Firkin non fossero a conoscenza delle rigide leggi sui droni vigenti nel paese, e sperano che tornino a casa il più presto possibile.

Il governo australiano ha affermato che in Iran sta assistendo le famiglie di tre detenuti australiani, tra cui una seconda donna anglo-australiana arrestata in circostanze diverse.Si tratterebbe di un’accademica dell’Università di Cambridge che insegna in una università australiana.

L’arresto di King e Firkin è in un momento di crescenti tensioni tra l’Iran e l’Occidente, Londra e Teheran tra l’altro si fronteggiano per quella che viene definita la “guerra delle petroliere” nel Golfo dell’Oman, con fonti che sostengono che Teheran abbia intenzione di utilizzare i tre detenuti come pedine di scambio.

Una fonte ha riferito al Times che le autorità iraniane avevano informato King di essere stata arrestata nella speranza di uno scambio di prigionieri. (Fonte Daily Mail).