Judith Barsi, il fantasma della baby attrice “avvistato” nella casa dove fu uccisa

di Caterina Galloni
Pubblicato il 10 Ottobre 2020 8:31 | Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2020 18:15
Judith Barsi fantasma

Judith Barsi, il fantasma della baby attrice “avvistato” nella casa dove fu uccisa

Il fantasma della piccola star Judith Barsi starebbe infestando la sua casa di Los Angeles, 32 anni dopo il suo brutale assassinio.

Il fantasma di Judith Barsi, la baby star di “Ghost of Jaws” e “Lo squalo 4”, assassinata a dieci anni dal padre ubriaco, si aggirerebbe nella casa di Los Angeles dove nel 1988 è avvenuto l’omicidio.  

Sembra, secondo quanto riportato dal Sun, che il fantasma della reginetta della tv americana si aggiri nei corridoi della casa di Canoga Park.

Diciannove anni fa, la famiglia Bernal si è trasferita nell’abitazione e ben presto hanno iniziato ad avvertire la una presenza inquietante.

In seguito hanno scoperto che Judith, 13 anni prima, era stata brutalmente assassinata dal padre, József Barsi, 55 anni.

L’omicidio della piccola star

Secondo i report del 1988, la baby star era stata uccisa dal padre con un colpo di pistola alla testa, in seguito a un’esplosione di rabbia provocata dall’alcol.

József Barsi, idraulico ungherese, aveva poi sparato alla moglie, Maria Virovacz, 48 anni, dato fuoco ai corpi e alla casa e poi si era suicidato con un colpo di pistola calibro 32.

All’epoca, il Los Angeles Times riferì in un articolo che sui cadaveri era stata gettata della benzina: “Il corpo della bambina è stato trovato nel suo letto e quello della madre in un corridoio”.

“Aveva sparato a entrambe alla testa”, aveva riferito il tenente di polizia Warren Knowles.

“Judith non se n’è mai andata”

Anni dopo, i Bernal si trasferirono nell’abitazione e iniziarono a notare strani episodi.

Nella corso della trasmissione “Murder House Flip” in streaming su Quibi, la famiglia Bernal ha spiegato nel dettaglio come la porta del garage si aprisse e si chiudesse da sola, mentre in tutta la casa c’erano delle zone fredde.

Gaby Bernal ha dormito nella stessa camera da letto in cui Judith è stata uccisa e ha avuto orribili incubi.

Con l’aiuto degli interior designer di Murder House Flip Joelle Uzyel e Mikel Welch, la famiglia ha rinnovato l’interno e l’esterno della casa infestata.

Questi designer, sensitivi, medium e detective della omicidi aiutano i proprietari a superare gli orribili episodi accaduti nelle loro abitazioni.

Si sono messi al lavoro per estromettere le vibrazioni negative dal corridoio in cui è stata assassinata Maria Virovacz, dal cortile sul retro e dalla camera da letto di Gaby.

In tre giorni la casa è stata trasformata.

Sono stati tinteggiati i corridoi bui ed è stata installata un’illuminazione a incasso per illuminare l’ambiente circostante.

Nel frattempo, la stanza di Gaby è stata totalmente ristrutturata con portefinestre, una nuova tinteggiatura e moquette, ed è stato posizionato un cristallo di ametista.

E’ stato ristrutturato anche il retro dell’abitazione. Un nuovo pergolato fa arrivare più luce nella stanza di Gaby, i designer hanno rinnovato una zona pranzo all’aperto e uno splendido giardino.

Gaby e il padre hanno sentito che l’energia negativa “era scomparsa. Niente più tristezza né lacrime”. (Fonte: SUN)